Ultime NOTIZIE di Maura Delpero
L'OPERA PRIMA DAL TITOLO  MATERNAL  SCRITTA E DIRETTA DALLA NOSTRA MAURA DELPERO CON LIDIYA LIBERMAN PROTAGONISTA FEMMINILE, AL 72° FESTIVAL DI LOCARNO VINCE:MENZIONE SPECIALE DELLA GIURIA DEL CONCORSO INTERNAZIONALE-  il premio Europa Cinemas Label - PREMIO DELLA GIURIA ECUMENICA - SECONDO PREMIO DELLA GIURIA DEI GIOVANI.
l'opera prima dal titolo "maternal" scritta e diretta dalla nostra maura delpero con lidiya liberman protagonista femminile, al 72° festival di locarno vince:menzione speciale della giuria del concorso internazionale- il premio europa cinemas label - premio della giuria ecumenica - secondo premio della giuria dei giovani.
2019-08-18
Tutta la C.D.A. è orgogliosa di annunciare che l'unico film italiano in concorso al 72° Festival di Locarno dal titolo "MATERNAL, scritto e diretto dalla nostra MAURA DELPERO vince: MENZIONE SPECIALE DELLA GIURIA DEL CONCORSO INTERNAZIONALE- PREMIO EUROPA CINEMAS LABEL - PREMIO DELLA GIURIA ECUMENICA - SECONDO PREMIO DELLA GIURIA DEI GIOVANI.
Dopo notevoli esperienze nel documentario, la regista e sceneggiatrice MAURA DELPERO ha completato la sua opera prima dal titolo “MATERNAL-HOGAR”, una coproduzione italo argentina, prodotta da Disparte, Vivo film, El Campo Cine, con il contributo del MiBACT e con il sostegno di IDM Südtirol – Alto Adige Film Fund & Commission (BLS). La nostra attrice LIDIYA LIBERMAN è una delle protagoniste insieme a Renata Palminiello, Denise Carrizo, Agustina Malale, Marta Lubos, Isabella Celia.
Ecco la sinossi del film: “Suor Paola è appena arrivata dall’Italia a Buenos Aires per terminare il suo noviziato e prendere i voti all’Hogar, un centro religioso italiano per ragazze madri. Qui si troverà di fronte un mondo che non si aspettava. Entrambe diciassettenni, Lu e Fati sono ragazze madri: Fati ha un'indole timida e vive all’ombra di un passato difficile; Lu è una testa calda e vuole scappare dall’Hogar per raggiungere il suo ragazzo, anche se violento. Dovendo scegliere tra l’amore per la sua bambina Nina e l’attrazione per il suo uomo, una notte fuggirà dall’Hogar. La custodia di Nina sarà affidata a Suor Paola: la religiosa vivrà così una sorta di breve maternità che sveglierà in lei dei dubbi sulla propria vita e sul proprio percorso. Al ritorno di Lu, entrambe dovranno affrontare le conseguenze delle proprie azioni e fare i conti con una nuova coscienza della maternità.” Dopo questi bellissimi premi, non ci rimane che vederlo al cinema!